La nuova rivista Astigiani

0

La Douja d’Or ospita mercoledì 12 alle ore 18 la presentazione di una nuova rivista dedicata alla storia. E’ “Astigiani” ricca di immagini e testimonianze. La testata raffigura il galletto di Asti, bianco su sfondo rosso, con una a: A come astigiani. Sarà un trimestrale di 112 pagine, ricco di immagini e servizi e rubriche dedicate alla storia, ai personaggi alla vita del territorio astigiano.

In un momento in cui la cronaca politica e sociale sembra avvilupparsi su se stessa e Asti e la sua “giovane” provincia paiono destinati a perdere peso e autonomia, la rivista vuole contribuire a risvegliare l’identità di un territorio, la comune coscienza delle proprie origini. Non con il taglio nostalgico di chi vede il passato come rifugio della memoria, ma con la consapevolezza che la storia, vista e raccontata è una miniera di esperienze da conoscere.

Il primo numero di settembre contiene anche temi dedicati al mondo del vino. E’ pubblicata una ricerca storica di Giancarlo Scaglione che racconta della barbera e degli vini piemontesi sullo sfondo del Congresso di Vienna del 1815, grazie all’intreccio delle vite di un nobile di Costigliole, appassionato di viticoltura e un botanico genovese. Quando il vino e la vite abbiano inciso sulla storia e il paesaggio del Medioevo è raccontato in un testo inedito dello storico Renato Bordone che “Astigiani” pubblica in memoria dell’opera del famoso medievalista .

E non mancano inchieste e testimonianze sorprendenti sul Novecento, un viaggio nella campagne elettorali dal Dopoguerra ad oggi, e uno straordinario “Album di famiglia” che pubblica foto inedite di astigiani che “saranno famosi o quasi”.

“Astigiani” è un progetto editoriale che s’inserisce nel più vasto programma di ricerca e divulgazione dei “Granai della memoria”. Editore della rivista è l’associazione “Astigiani” che conta già un centinaio di soci è presieduta dal cantautore Giorgio Conte. I fondatori si sono ritrovati a metà luglio nei saloni di Casa Alfieri, in un cantiere che purtroppo va avanti a rilento, per costituire il sodalizio e dar vita al gruppo di lavoro editoriale.

L’associazione e la rivista “Astigiani” nascono come organismi aperti e democratici e cercano ora l’appoggio di tutti gli astigiani di buona volontà. Il motto del sodalizio è “Conoscere il passato aiuta a vivere il presente e farà intuire il futuro”.

Il gruppo di redazione ha il compito di far nascere la rivista “Astigiani”, il sito internet, la pagina Facebook e le altre partecipazioni ai social network. Con Sergio Miravalle, direttore responsabile, collaborano i giornalisti: Paolo Monticone, Roberta Favrin, Pippo e Alessandro Sacco, Laura Bosia, Enrico Panirossi, Manuela Caracciolo, Paolo Raviola, Aldo Gamba, Stefano Masino.

E’ una redazione aperta ai contributi di tutti.

Share.

About Author

Comments are closed.