La Douja d’Or premia 509 vini italiani

0

CS2_6871_ridimensionare

 

Sono 509 i vini italiani Doc e Docg vincitori del 41° concorso nazionale Premio Douja d’Or bandito dall’Azienda speciale della Camera di Commercio di Asti,  con l’approvazione del Ministero per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.Tra le eccellenze spiccano ben 43 Oscar che si aggiudicano la Douja d’Or, la caraffa dorata simbolo della manifestazione.

I risultati della gara enologica, che si conferma uno degli appuntamenti di maggior prestigio a livello nazionale, sono stati presentati lunedì 8 luglio a Palazzo Borello dal presidente della Camera di Commercio, Mario Sacco. Al suo fianco, i vertici dell’ Organizzazione nazionale assaggiatori vino (Onav) cui è affidata la rigida selezione dei campioni: il professor Giorgio Calabrese, presidente nazionale, e il direttore generale, l’enologo Michele Alessandria.

 commissione assaggi

Le commissioni formate da 250 assaggiatori esperti dell’Onav hanno preso in esame 975 campioni di vini Doc e Docg proposti 367 cantine di tutta Italia. Nonostante le commissioni abbiano condiviso regole particolarmente rigide nell’esame dei campioni (la soglia minima per ottenere il premio è 85 punti su 100, per gli Oscar 90 su 100), la percentuale dei vini selezionati è salita in un anno di quasi 6 punti percentuali: “E’ la conferma della costante crescita qualitativa del vini italiano e, insieme, del prestigio riconosciuto al concorso”, segnala il direttore dell’Onav Michele Alessandria.

Guardando alla presenza regionale, il Piemonte conferma la leadership con 114 aziende premiate per un totale di 237 vini tra i quali 20 Oscar. La seconda regione per numero di riconoscimenti è il Veneto: 57 premi tra cui 1 Oscar. Al terzo posto, la Lombardia che ottiene 47 premi (2 Oscar), seguita a ruota dal Trentino Alto Adige con 38 medaglie e ben 6 Oscar della Douja. Al quinto posto la Liguria con 21 premi e 4 Oscar.

La Douja d'Or, Oscar dei vini italiani

La Douja d’Or, Oscar dei vini italiani

Tutti i vini premiati saranno in degustazione e in vendita dal 6 al 15 settembre a Palazzo dell’Enofila, quartier generale del 47° Salone nazionale Douja d’Or che ha messo in cantiere tante novità. Una di queste riguarda la Rassegna del Piatto d’Autore: quest’anno proporrà ogni sera anche un Dolce d’Autore realizzato, a turno, dai pasticceri di Confartigianato.

 preparazione dolci

“Il padiglione dedicato al Piatto d’Autore sarà arricchito di uno spazio-laboratorio nel quale gli artigiani, ogni sera, prepareranno in diretta sia il pane sia il dolce d’autore che verranno serviti ai tavoli – spiega Mario Sacco – si tratta di un vero e proprio show cooking che farà apprezzare al pubblico della Douja d’Or le qualità dei nostri maestri nell’Arte Bianca”. Il Piatto d’Autore sarà realizzato, come ogni anno, in partnership con l’Associazione Albergatori e Ristoratori Astigiani che fa capo all’Ascom Confcommercio. Ai quattro locali insigniti della “stella Michelin” – Gener Neuv, Cascinalenuovo, San Marco, Cà Vittoria – si affiancano ristoranti segnalati e apprezzati dalla critica nazionale: L’Ametista, Il Bagatto, La Braja, La Fioraia, La Grotta e, new entry, Bandini. Per agevolare i tanti commensali provenienti da fuori città e fuori regione, fin dalle prossime ore sarà attivo un sistema di prenotazione e pagamento online attraverso il sito www.astiturismo.it dell’ATL.

 fritto misto il bagatto

Il Salone riserverà, come sempre, una grande attenzione alle eccellenze vinicole locali: Asti, Barbera e Spumante Metodo Classico Alta Langa. In collaborazione con i Consorzi di Tutela, le tre Docg si potranno apprezzare in abbinamento a stuzzichini o con le specialità preparate dall’Agenzia di formazione professionale delle Colline Astigiane.

Il dopocena alla Douja d’Or, in linea con la formula inaugurata nel 2012, sarà nuovamente ricco di eventi e suggestioni (area spettaccoli, ingresso gratuito). Domenica 8 settembre la Douja d’Or festeggerà il “compleanno” di Cesare Pavese con lo spettacolo Paisan. Ritratti di gente di collina, progetto del Teatro degli Acerbi e di Faber Teater a sostegno della candidatura dei paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato a “Patrimonio dell’Umanità”. Da lunedì 9 andrà in scena la rassegna SuonidiVini, ideata e condotta da Massimo Cotto, giornalista esperto musicale, autore e scrittore. Ospiti: Paolo Jannacci, Nicolò Fabi, Paola Turci e Alberto Fortis.

Paolo Jannacci

Paolo Jannacci

Nicolo Fabi

Nicolo Fabi

Paola Turci

Paola Turci

Alberto Fortis

Alberto Fortis

 Venerdì 13 settembre, serata dedicata al nuovo filone delle “food novel” (romanzi ispirati al cibo e al vino) in collaborazione con la casa editrice Mondadori.

 Sabato 14 settembre “Notte e note di Carosello…quando Calindri beveva Cynar” a cura della Fondazione Centro di Studi Alfieriani.

In collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Asti, sarà riproposto l’Aperitivo con l’arte a Palazzo Mazzetti, dove si potrà visitare la mostra nazionale La Rinascita. Storie dell’Italia che ce l’ha fatta .

Tra gli eventi culturali si segnala inoltre il convegno dedicato al tema Vino e Architettura , in programma venerdì 13 settembre (ore 10, Palazzo Borello) con ospiti di richiamo nazionale.

 SfilataWeb
Domenica 8 settembre, la 40a edizione del Festival delle Sagre Astigiane, evento unico nel panorama italiano. In mattinata oltre 3000 figuranti, con abiti d’epoca e attrezzi ripercorreranno le stagioni della vita contadina tra Otto e Novecento. A seguire, il più grande ristorante all’aperto d’Italia oltre 80 piatti della tradizione monferrina (antipasti, primi, secondi e dolci) proposti da 45 pro loco astigiane nel grande villaggio gastronomico in piazza Campo del Palio.Due gli ospiti “fuori porta”. Mezzenile (provincia di Torino) cucinerà la polenta concia con la Toma delle Valli di Lanzo e per dolce il bicchierino di cioccolato fondente. Valmontone (provincia di Roma) metterà sul fuoco le penne all’amatriciana e proporrà per dolce le ciambelline al vino.

Il programma definitivo e completo della 47° Salone Douja d’Or e del 40° Festival delle Sagre Astigiane sarà in distribuzione nella seconda metà di agosto e presentato ufficialmente venerdì 30 agosto alle ore 11 a Palazzo Borello.

Informazioni e aggiornamenti sui canali social media.

 

r.f

 

Share.

About Author

Comments are closed.