Architettura & design al servizio del vino

0

invito_convegno_vino

Prestigiose cantine, architetti, esperti di luxury marketing e turismo: dalla Toscana alla Sicilia, esperienze virtuose che danno valore aggiunto al territorio.

Quello del vino è un mondo in continua evoluzione e oggi il mercato è maturo per recepire nuovi concept che possano conferire alle zone vitivinicole un’immagine completamente nuova legata al territorio. L’Italia ha un patrimonio vitivinicolo con enormi capacità ancora inespresse che l’architettura può valorizzare arricchendo di contenuti estetici tutta la filiera produttiva. Un’ opportunità che ha modo di rivelarsi particolarmente premiante per le terre astigiane.

Il vino infatti è il prodotto-simbolo che concorre ad identificare Asti e la sua provincia e l’idea alla base del convegno è quella di aprire un dialogo che suggerisca nuovi pensieri in grado di portare le aziende, sino alle più piccole, a comunicare le loro eccellenze anche attraverso l’architettura, il design e l’arte.

L’esigenza di nuove strutture, dettata anche dalle dinamiche di produzione, è volta ad esprimere le caratteristiche del luogo e ad esaltare il paesaggio attraverso forme, materiali e colori. L’architettura diventa così valore aggiunto, spendibile come una pubblicità nell’intento di costituire un’attrattiva culturale e turistica, una forma di richiamo che arricchisce lo sviluppo del territorio e della sua economia.

Al convegno, curato dall’architetto Maria Federica Chiola, partecipano Tiziana Frescobaldi (consigliere d‘amministrazione della “Compagnia de’Frescobaldi”), Benedetta Poretti (responsabile comunicazione Duca di Salaparuta), Giulia Milesi (architetto dello studio Archos), Mauro Ravizza Krieger (Luxury marketing), Andrea Rossi (docente Iulm Milano). Modera il giornalista Vanni Cornero.

SCOPRI QUI TUTTI GLI ALTRI CONVEGNI
ALLA DOUJA D’OR 2013

Share.

About Author

Comments are closed.