Il terzo anno delle Bottiglie d’Artista

0

bottiglie_2014

Torna per il terzo anno consecutivo l’iniziativa Bottiglie d’artista, che animerà il suggestivo spazio racchiuso nel cortile del Palazzo del Michelerio di Asti dall’11 settembre al 12 ottobre. Per l’edizione Bottiglie d’Artista 2014 l’espressione pittorica lascia spazio ad un’altra affascinante forma d’arte: la fotografia. E così 8 artisti Ferdinando Scianna, Maurizio Galimberti, Guido Harari, Nino Migliori, Berengo Gardin, Franco Fontana, Joe Oppedisano e Paola Malfatto si sono cimentati con la personalizzazione delle grandi bottiglie. La storia Tutto ha inizio tre anni fa, quando sei caparbie imprenditrici astigiane si incontrano e decidono di formare l’associazione senza scopo di lucro CRE[AT]IVE con l’intenzione di organizzare qualcosa di nuovo in città. Da allora molto è stato realizzato mettendo in relazione l’arte con il territorio e potenziando le risorse e le sinergie esistenti.

Fin dalla prima edizione, Bottiglie d’artista fa incontrare il mondo vinicolo con l’arte realizzando una mostra comprendente una serie di bottiglie in vetroresina alte 2,5 metri e personalizzate da diversi artisti. Lo spazio espositivo anche per questa terza edizione è l’affascinante cortile del Palazzo del Michelerio di Asti, complesso risalente al 1524 che, grazie al suo chiostro di pianta quadrata permette di creare un percorso visivo che valorizza le singole opere.

Uno spazio speciale è quello destinato alla bottiglia realizzata da Giorgio Faletti, in mostra su gentile concessione dell’Azienda Agricola Laura Valditerra che l’ha acquistata due anni fa. L’artista, scomparso prematuramente lo scorso 4 luglio, è stato uno dei più grandi sostenitori del progetto a cui ha partecipato fin dalla prima edizione. Le CRE[AT]IVE – nel cui gruppo è presente la moglie Roberta – intendono omaggiare in maniera autentica e rispettosa il loro compagno di viaggio mostrando ancora una volta il suo lato artistico, uno dei suoi innumerevoli talenti. Al termine della mostra, visitabile liberamente fino al 12 ottobre, le bottiglie saranno messe all’asta. Il ricavato sarà destinato alle iniziative benefiche di AMA (Associazione Missione Autismo) il progetto di sostegno ai bambini autistici, a ONE MORE LIFE, Onlus che raccogliere fondi da destinare a progetti in Ruanda, Bolivia e nella stessa Asti e all’AIRC (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro).

Share.

About Author

Comments are closed.