La sfilata e il suo percorso

SCARICA IL PROGRAMMA DELLA SFILATA 2018 SCARICA IL PROGRAMMA DEL FESTIVAL 2018

ORDINE E TEMI DI SFILATA

Frustatori di Rocchetta Tanaro accompagnati dal gruppo “I Controcorrente”

PRIMAVERA

MONTIGLIO  MONFERRATO:  l’acqua elemento essenziale di vita e di lavoro nel Monferrato agli inizi del 900

REVIGLIASCO: le ciliegie: la fioritura, la raccolta, il mercato

CORSIONE: al forno come una volta

GRAZZANO BADOGLIO: la processione del venerdì santo

NIZZA MONFERRATO:  Nizza Monferrato: terra di botti e di vino

MONTECHIARO: le sarte di Montechiaro

MONASTERO BORMIDA: il polentonissimo di Monastero Bormida

SESSANT: quando la campanella dell’asilo suonava a Sessant

ESTATE

“Ji Arliquato”

 

CALLIANETTO : il ciclo della canapa

MOTTA DI COSTIGLIOLE: il peperone  quadrato d’Asti: dalla terra alla tavola

QUARTO: la corsa degli asini

MONTEGROSSO:  l’ultimo saluto all’Arciprete Maggiora

ISOLA D’ASTI: il maestro Ginella e la sua scuola di fisarmonica

CALLIANO: la fonte solforosa della Pirenta

MONGARDINO: ‘l martinèt (il maglio) d’ Mungardìn e l’antica fabbricazione degli attrezzi agricoli

VARIGLIE: la pesca limonina: coltivazione, raccolta e conservazione

COSTIGLIOLE: per grazia ricevuta

SAN DAMIANO: la festa ‘d San Roc

 

AUTUNNO

Banda di Villafranca

 

VILLAFRANCA: la festa di leva

ROCCHETTA TANARO: la scuola di ricamo e gli antichi mestieri all’ombra del castello

VALENZANI: San Martin del masuè (il San Martino del mezzadro)

S. CATERINA DI ROCCA D’ARAZZO: anno 1918: il ritorno a casa … ma non per tutti

CASABIANCA: ‘l carbùn d’na vira (taglio e commercio della legna)

ANTIGNANO:  l’esodo dalla campagna verso la fabbrica negli anni ’50

CORTAZZONE: l’ultimo viaggio

PALUCCO: l’aratro nel tempo

CUNICO: la vinificazione

MOMBERCELLI: la vecchia fabbrica del torrone

MONCALVO: la fiera del tartufo

SAN MARZANOTTO: i due San Marziano: quello della Chiesa e quello della pentola

CASTELLO DI ANNONE: la 1* fiera dell’artigianato e le feste settembrine del 1932   

CASTELLERO: la nocciola, principale risorsa economica della vita contadina di un tempo

BOGLIETTO DI COSTIGLIOLE: la distilleria: dal grappolo alla grappa

AZZANO: quando ad emigrare eravamo noi…sogni, speranze, disperazione verso “la Merica”

VILLANOVA: la fiera di Santa Caterina

SERRAVALLE : la zucca nella vita: tradizione e cultura contadina

 

 

INVERNO

Banda di Costigliole

 

REVIGNANO: andùma a viè (la veglia nella stalla)

CESSOLE: la castagna: raccolta, essiccatura e battitura

VIARIGI: finalmente il rimedio alla filossera: l’innesto

CELLARENGO: il ciclo del legno: taglio, contrattazione e lavorazione

CANTARANA: “dai magnin alla ciapèta”: dall’antico mestiere di stagnino al carnevale   Cantaranese

PERCORSO

La sfilata del Festival delle Sagre parte alle ore 9.15 di domenica 9 da Piazza Marconi.

FOTO089

Prosegue per Via Cavour, Piazza Statuto, Piazza San Secondo, Via Gobetti, Corso Alfieri, Piazza Alfieri, Corso Alfieri, Piazza I° Maggio, Via Calosso, Viale alla Vittoria, Via F.lli Rosselli, Corso G. Ferraris per rientrare in Piazza Campo del Palio.

mappa_sagre_2014