Intini (Onav): “Ecco perché è così complicato giudicare un vino”

0

“Questo è un aspetto che spesso non si considera, ma valutare un vino è molto complesso”. Il Presidente dell’Onav (Organizzazione nazionale assaggiatori di vino) Vito Intini spiega tutta la complessità di giudicare i vini durante un premio enologico così prestigioso come la Douja d’Or.

Per prima cosa c’è l’aspetto tensione. “Quando ci si trova davanti a un vino di cui si conosce solo la denominazione c’è prima di tutto un timore reverenziale”. Poi c’è la questione della concentrazione. “Spesso notiamo che i primi vini e gli ultimi vini sono qualificati diversamente rispetto ai mediani, quindi bisogna cercare di stare sempre molto attenti”.

Poi c’è tenere presente il collegamento rispetto alla denominazione, alla tipicità, ma anche alla conformità ai valori che il mercato richiede. “Oggi non tutto ciò che è tipico è piacevole e non tutto ciò che è considerato piacevole è anche tipico”.

“Noi non conosciamo le aziende prima, il giudizio è sempre fatto in maniera anonima. Spesso ex post, quando vediamo i nomi, rimaniamo sorpresi, ma nella mia trentennale esperienza questo è assolutamente la norma. Tutte le volte che mi metto davanti a un vino, quasi sempre mi sorprendo. Questo è il bello della diretta”.

Share.

Comments are closed.