Il regolamento del concorso

La Camera di Commercio di Asti con la collaborazione tecnica dell’O.N.A.V. (Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino) bandisce ogni anno il Concorso Enologico Nazionale per vini a DOC e a DOCGPremio Douja d’Or“. Il bando viene ampiamente diffuso e le aziende vinicole interessate inviano ad Asti i campioni di vino delle loro produzioni più prestigiose per le verifiche qualitative.

Le selezioni

I tecnici e gli esperti assaggiatori dell’O.N.A.V  in varie sedute esaminano organoletticamente i campioni , precedentemente resi anonimi. L’esame organolettico consiste in una rigorosa valutazione visiva (limpidezza, colore, fluidità, effervescenza, ecc.), olfattiva (profumo, aroma, bouquet, franchezza, ecc.) e gustativa (vinosità, alcolicità, corpo, armonia, retrogusto ecc.).

I premi

Il “Premio Douja d’Or” viene attribuito dalle Commissioni dell’O.N.A.V. solo ai vini che, in fase di degustazione, raggiungono almeno 85 punti su 100. Sono punteggi particolarmente rigorosi che richiedono ai vini il possesso di caratteristiche di elevata qualità. Gli Enti Organizzatori hanno operato precise scelte per il rispetto assoluto della qualità per offrire al consumatore attendibili punti di riferimento. I vini che alle selezioni raggiungono un punteggio superiore ai 90/100 vengono ulteriormente premiati da una speciale commissione di tecnici che, in relazione alle loro eccellenti caratteristiche qualitative, attribuisce loro il prestigioso riconoscimento dell’Oscar della Douja d’Or.

Il bollino Douja d’Or

I vini premiati al “Concorso Enologico Nazionale Douja d’Or” possono fregiarsi del bollino “Premio Douja d’Or”, distinzione autorizzata dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali.

Scarica il Regolamento concorso 2013