Premio Douja d’Or 2015: 982 vini italiani in concorso, al via le degustazioni

0

commissione assaggi

Entra nel vivo la 43a edizione del Concorso enologico nazionale “Premio Douja d’Or” promosso dalla Camera di Commercio di Asti tramite la sua Azienda speciale, in collaborazione con l’Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino.
Lunedì 25 maggio, nella sede della Camera di Commercio a Palazzo Goria, inizieranno gli assaggi dei 982 vini Doc e Docg rappresentativi dell’intero panorama vinicolo italiano, che concorrono al prestigioso riconoscimento approvato dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.
I vini inviati da 387 aziende coprono l’intero panorama nazionale. Il Piemonte conferma la leadership con 448 campioni, sul podio per numero di campioni inviati salgono il Veneto
(84) e la Lombardia (77). Sono 66 i campioni inviati da cantine del Trentino Alto Adige e 62 dall’Emilia Romagna; 38 i campioni pervenuti rispettivamente da Liguria e Sicilia 37 dalla Sardegna. Completano la top ten la Campania (24 campioni), la Valle d’Aosta (20) e il Lazio (15).
“Le aziende che hanno aderito al Concorso sono in aumento del 4,6% rispetto alla passata edizione: abbiamo ricevuto campioni da tutte le regioni, nessuna esclusa. Per 10 giorni la Douja d’Or farà di Asti la capitale nazionale del vino, un richiamo forte per le centinaia di migliaia di turisti che negli stessi giorni visiteranno l’Expo di Milano”.
Entro venerdì 29 maggio, gli oltre 200 Assaggiatori dell’Onav, convocati da tutta Italia, completeranno il primo giro di assaggi.
Una supercommissione di esperti si riunirà infine il 10 e 11 giugno per assegnare gli ambitissimi Oscar della Douja riservati ai vini che hanno riportato, nelle varie fasi di degustazione, valutazioni superiori ai 90/100.
I vincitori saranno annunciati alla Camera di Commercio di Asti nei primi giorni di luglio.
Tutti i vini premiati si potranno degustare ed acquistare durante il 49° Salone nazionale Douja d’Or, in programma dall’11 al 20 settembre ad Asti, nel quartiere fieristico Palazzo dell’Enofila.

r.f.

Share.

About Author

Leave A Reply